Alcune sue frasi

Spirito di obbedienza. «Se giungo ad osservare il voto d’obbedienza, osserverò anche quello di povertà, perché mi abbandono nelle mani delle mie superiore, senza inquietudine; aspetto solamente di essere comandata, ma la superiora ha molti problemi da soppesare: dorme male, perché pensa a quello che deve fare, affinché le sue figliole possano progredire. Il nostro dovere è perciò di aiutarla, obbedendo ai suoi comandi».

 

Tutto per amore. «Mancare di fedeltà alle regole è come mancare d’amore verso il Signore Gesù. Io sono religiosa perché Dio mi ha preferita a tutte le altre. Con le regole si vincono i vizi. San Bernardo diceva: “Osserva la regola e la regola ti custodirà”. Non c’è nulla che sia piccolo, dinanzi a Dio, se tu lo fai per amore».

 

Primo dovere: la santità. «Non ci lamentiamo a causa del lavoro. Siamo venute qui per santificarci: è questo lo scopo di ogni famiglia religiosa. Il primo dovere, il primo lavoro delle religiose è di santificarsi».

 

Pace in Cristo. «Non inquietarsi di nulla. Sapere in primo luogo che cosa Dio vuole da me, quando mi comanda qualcosa. Se cerco la mia gioia al di fuori di Gesù solamente, sappi chiaramente, anima mia, che mai potrai trovare consolazione. Gesù, dammi uno spirito di preghiera e di fedeltà, affinché possa osservare le mie regole. Dammi la forza perché non confidi in me stessa col dire: non c’è pericolo. Vergine prudente, che io sia prudente!».

 

Spirito di conversione: «Signore, eccomi spiritualmente malata. Sono venuta qui a cercare il rimedio per guarire, cioè per guadagnare il cielo. Signore, dammi la forza di non ricadere più nel mio stato di malattia, di non tornare di nuovo indietro o nel mondo. Non hai forse versato per me il tuo sangue? E anche per gli uomini neri? Rispondimi… Gesù, concedimi la grazia di morire, anche sull’istante, piuttosto che abbandonarti».

 

Fedeltà allo sposo Gesù. «O Gesù; dammi la grazia di morire, anche qui, subito, piuttosto che abbandonarti (uscendo dalla congregazione), per tornare in questo mondo cattivo. Quanto a te, tu non puoi abbandonarmi, ma io sì, se comincio di mia iniziativa ad abbandonarti!».